Medical Laser Clinic

Informazioni | Promozioni
eliminare le rughe del collo

Eliminare le rughe del collo con la biodermogenesi

La caccia per individuare nuovi ed efficaci rimedi per eliminare le rughe non termina mai, soprattutto se si tratta di solchi comparsi in zone in vista e delicate come il collo. In pochi sanno che, per risolvere questa fattispecie, oltre alle consuete creme antirughe, esiste un trattamento di medicina estetica scoperto da un gruppo di ricercatori fiorentini nel 2006: la biodermogenesi. Si esegue mediante l’uso di particolari macchinari, che svolgono un’azione massaggiante, e l’applicazione contemporanea di cosmetici ideati per favorire la rigenerazione cutanea: in questo modo si rivela un procedimento vincente non solo per sconfiggere le smagliature, ma anche per eliminare le rughe del collo. Scoprilo insieme a Medical Laser Clinic!

Fasi del trattamento

La biodermogenesi, quando viene adoperata per contrastare la formazione delle rughe, si articola tipicamente in due fasi:

  1. La prima è quella di applicazione dei cosmetici a base di acido ialuronico, nella quale viene effettuata anche una leggera elettrostimolazione per favorire l’assorbimento dei vari amminoacidi;
  2. Nella seconda invece entra in scena il macchinario già citato nell’introduzione: viene strofinato sugli strati di pelle guastati dalle rughe e, emettendo impulsi elettrici e campi magnetici, induce la rigenerazione cellulare.

Ovviamente non basta solo una seduta di biodermogenesi per ottenere i risultati sperati. Un buon numero, per cominciare a vedere gli effetti benefici del trattamento, è tra le 4 e le 10 sedute (dipende dall’età del paziente), ognuna delle quali ha una durata di circa 30 minuti.

Dove agisce

La grande efficacia della biodermogenesi deriva dalla sua particolare azione combinata, in cui radiofrequenza e campi magnetici lavorano insieme. II macchinario dà inizio al processo originando lievi impulsi elettrici che vanno a stimolare i fibroblasti del derma (cellule del tessuto connettivo), i quali sono così portati a sintetizzare nuove fibre elastiche e nuovo collagene (entrambi fondamentali per la rigenerazione cellulare).

Dopodiché, i campi magnetici emessi dallo stesso macchinario attivano lo scambio cellulare e accelerano l’attività vascolare e circolatoria dell’area trattata, esercitando una sorta di azione drenante che favorisce il riassorbimento delle scorie prodotte dalla rivascolarizzazione dei tessuti trattati. In questo modo, grazie alla sinergia tra impulsi elettrici e campi magnetici, nel tessuto cutaneo viene innescata una vera e propria rigenerazione cellulare, che limita fortemente la presenza delle rughe.

Cosa la differenzia dagli altri trattamenti

Quando si parla di trattamenti estetici bisogna indagare gli effetti collaterali che ne possono conseguire, in modo da gestire il percorso terapeutico in maniera sicura e performante. La biodermogenesi ha però in sé un grande vantaggio, che la differenzia dalla maggior parte dei trattamenti: con lei i rischi di conseguenze indesiderate sono ridotti al lumicino. Questo in virtù delle sue numerose caratteristiche distintive:

  • Non è una tecnica invasiva;
  • Essendo un trattamento indolore, non richiede alcun tipo di anestesia;
  • Dopo aver svolto delle sedute di biodermogenesi, è possibile tornare immediatamente alle attività quotidiane;
  • Il trattamento può essere svolto, senza controindicazioni, in ogni stagione, anche d’estate;
  • I risultati del processo, apprezzabili già dai primi incontri, perdurano nel tempo e dunque non sono mai necessarie sedute di mantenimento.