Medical Laser Clinic

Informazioni | Promozioni
I risultati del trattamento della cavitazione estetica

Quali sono i benefici della cavitazione estetica

Cos’è la cavitazione estetica?

La cavitazione estetica è un trattamento che consiste nell’eliminazione definitiva dell’adiposità in eccesso e della cellulite, tramite l’uso di ultrasuoni ad alta frequenza.  Il trattamento è apparentemente semplice e rapido, l’operatore utilizza uno strumento connesso ad una piastra metallica che viene passata sulla zona interessata, ma a livello biologico e cellulare, ciò che avviene è piuttosto complesso.

Dal punto di vista fisico la cavitazione consiste nella formazione di bolle di vapore microscopiche in un liquido, seguita dalla loro implosione. Questo fenomeno fisico viene sfruttato in molteplici ambiti, tra cui proprio quello estetico e medico: in questo caso, il fascio ultrasonico a frequenze ben definite, provoca la formazione di microbolle nel fluido interstiziale che si trova attorno agli adipociti, le cellule che costituiscono il tessuto adiposo.

Dopo pochi secondi dall’esposizione agli ultrasuoni, le microbolle implodono con conseguente danneggiamento dei setti fibrosi, ossia i setti che delimitano lo spazio che ogni cellula adiposa occupa, e delle membrane cellulari degli adipociti. Spesso, nei casi di cellulite, i setti fibrosi sono più spessi del normale e gli adipociti si danneggiano, riversando il loro contenuto nello spazio circostante e instaurando uno stato infiammatorio.

Anche in questo caso gli adipociti riversano i grassi che contengono all’esterno, ma senza provocare infiammazione: con la cavitazione, i resti delle cellule e dei setti vengono eliminati ed espulsi definitivamente tramite il sistema linfatico, questa caratteristica rende il trattamento estetico una soluzione permanente.

La cavitazione estetica differisce dalla cavitazione medica per alcune caratteristiche:

  • Il fenomeno di cavitazione è generato da ultrasuoni ad alta frequenza (da 1 a 3 Mega Hertz), mentre la cavitazione medica utilizza ultrasuoni a bassa frequenza (circa 30 KiloHertz), il che determina la formazione di microbolle dalle dimensioni differenti.
  • Gli ultrasuoni ad alte frequenze non sono in grado di penetrare negli strati più profondi del tessuto adiposo, a differenza di quelli a basse frequenze. La cavitazione estetica è quindi superficiale, e non è indicata per inestetismi importanti.
  • Può essere eseguita da personale non medico che abbia le abilitazioni consone per l’utilizzo del macchinario e l’esecuzione della pratica.


Quali sono le contro indicazioni della cavitazione estetica?

Questo trattamento deve essere eseguito da un professionista che abbia comprovate certificazioni. La cavitazione estetica, infatti, può avere importanti controindicazioni se non eseguita correttamente, in quanto gli ultrasuoni possono danneggiare i tessuti e lasciare addirittura cicatrici e micro-ustioni nella zona trattata.

La cavitazione estetica va eseguita esclusivamente se si è in buona salute, infatti se si hanno problemi metabolici potrebbe risultare pericolosa: il processo di eliminazione dell’adipe potrebbe sovraccaricare alcuni organi, come il fegato e i reni.
I casi in cui non è consigliato il trattamento sono:

  • Gravidanza e allattamento
  • Diabete
  • Dislipidemia
  • Pazienti con patologie al fegato
  • Pazienti con lesione ai timpani
  • Pazienti cardiopatici e con disturbi della coagulazione, nonché portatori di pacemaker

Se il trattamento viene eseguito correttamente è assolutamente indolore, ma si possono avere degli effetti collaterali lievi e temporanei, tra cui

  • Indolenzimento della zona trattata
  • Arrossamento della pelle e leggera ipersensibilità
  • Formazione di piccoli edemi e lividi

In rarissimi casi si possono avere delle ustioni date da un eccessiva produzione di calore.

quali sono i risultati e le opinione della cavitazione estetica

Quante sedute servono?

Per ottenere risultati duraturi e visibili, una seduta risulta insufficiente. Per questo è importante, a seguito di un colloquio e di una visita preliminare, strutturare un piano costituito da una serie di sedute con il proprio consulente estetico. La visita preliminare consente di stabilire la quantità di grasso eliminabile e la giusta frequenza sonica con cui eseguire il trattamento.

Generalmente, si dovrebbero eseguire da cinque a dieci sedute a distanza di un mese ciascuna, in funzione dell’area da trattare e dello stato dell’inestetismo, infatti l’adipe di neoformazione è molto più semplice da eliminare rispetto a quello meno recente.
Spesso infatti si consiglia di perdere peso prima di iniziare il trattamento e di iniziare uno stile di vita sano che poi dovrà essere mantenuto, affinché i risultati possano conservarsi nel tempo.

Il trattamento di cavitazione dura da mezz’ora fino ad un’ora e mezza, e si consiglia di bere grandi quantità d’acqua subito dopo la seduta e ovviamente seguire un’alimentazione corretta e uno stile di vita sano. È possibile ripetere un numero limitato di sedute dopo almeno 6 mesi, in modo tale da ottenere risultati ancora migliori.

Solitamente, dopo la seduta, il paziente può riprendere qualsiasi attività fin da subito e non sono necessari ulteriori trattamenti.
Il costo di ogni seduta varia a seconda delle modalità (tempo di esecuzione, frequenza utilizzata, numero di sedute totali pianificate) e si aggira intorno ai 100/150 euro a seduta.